top of page

Sei in cerca di un Climate Job? Ecco Cosa Fare

La sostenibilità porta con sé un'ondata di nuove professioni. Molte persone stanno valutando la possibilità di passare ad aziende impegnate nella lotta al cambiamento climatico. Se anche tu desideri farlo, questo è un articolo da leggere assolutamente.


È l’ora dei Climate Jobs?


La richiesta di lavori legati al clima è in costante crescita ed è previsto che continui ad aumentare. Per darti un'idea, l'anno scorso negli Stati Uniti sono stati registrati oltre 1,4 milioni di green jobs.


Molte aziende, infatti, si sono date un nuovo obiettivo: ridurre l'impronta ambientale. Tuttavia, per portare a termine questa missione, servono nuove figure professionali, nuove competenze. Sul fronte dell’offerta, si stanno affacciando nuove tecnologie, che a loro volta alimentano la richiesta di nuovi professionisti e ulteriori competenze. Inoltre, iniziano ad emergere delle community job climatiche verticali in diversi ambiti, in cui si cerca di facilitare l’incontro tra domanda e offerta, come ad esempio: “Play for the Planet” dedicata al settore Sport.

Lavorare nella sostenibilità non solo ti colloca in un ruolo tra i più richiesti sul mercato del lavoro, ma ti pone anche in una posizione di notevole importanza sociale. Oltre a darti un senso di scopo che travalica il lavoro in sé per sé.


La gamma dei climate jobs offre un'ampia varietà di opportunità professionali. Ci sono posizioni in quasi tutti i settori e per diversi livelli di esperienza. Da quelli più tecnici come Sustainability Analyst, Environmental Lawyer, Renewable energy engineer a quelli vicini al mondo della comunicazione come, ad esempio, Communicator Sustainability Specialist o Content creator. Insomma, ce n’è per tutti i gusti. Se vuoi saperne di più su questo tema puoi farlo qui. Anche U-Earth ha aperto una posizione sales: leggi qui tutti i dettagli.


L’opportunità è significativa, dunque. Ma bisogna essere preparati. Come farlo? Continua a leggere: abbiamo raccolto i consigli di alcuni professionisti, per aiutarti ad affrontare questo cambiamento.


Primi Passi Da Compiere Verso I Climate Jobs

Ecco i nostri 3 suggerimenti per muovere i primi passi nel fantastico mondo dei climate jobs:


1) Sìi autentico: hai una vera passione per la sostenibilità?


Ascolta ed abbraccia i tuoi valori e le tue passioni! Se ti spingono verso la sostenibilità, allora sei sulla strada giusta. Allineare il tuo “io” con la tua professione, ti permetterà di esprimerti al meglio in entrambe le dimensioni.


2) Climate Jobs: esplora il futuro che ti aspetta


Esplora il mercato dei climate jobs per orientarti in questo mare di opportunità. I social media e le piattaforme di ricerca lavoro sono strumenti preziosi per rimanere aggiornati sui trend, costruire il tuo network e non perdere nessuna occasione.


3) Valuta le tue abilità e valuta un reskilling


Le tue competenze attuali sono adatte per lavorare nella sostenibilità? O hai bisogno di rimodularle e aggiornarle? In questo senso il mercato offre molte risorse, tra cui corsi universitari, master specifici, webinar, sessioni di coaching e risorse online.


I Segreti Degli Esperti Per Intraprendere Con Successo La Tua Carriera Nei Climate Jobs


Mancano gli ultimi steps, i più importanti. Quelli che possono fare realmente la differenza. Per questo, lasciamo la parola agli esperti.


I loro preziosi consigli vi accompagneranno passo dopo passo, dalla stesura del curriculum fino al momento del colloquio.


Prepara un curriculum strepitoso, e non solo - by Teresa Novoa | Senior Global Talent Advisor & Recruiter


Abbiamo fatto quattro chiacchiere con Teresa Novoa | Senior Global Talent Advisor & Recruiter che ci ha rivelato le sue regole per stilare un curriculum perfetto:


  • Personalizzare per una maggiore conformità: è importante modellare il curriculum in base alla posizione per cui ti candidi, sottolineando le competenze e le esperienze più rilevanti per il ruolo.

  • Quantificare: utilizza, quando è possibile, delle cifre per mostrare i risultati ottenuti, ad esempio percentuali e tassi di crescita.

  • Verbi d’azione: inizia le frasi con verbi d’azione come “gestito”, “avviato”, "raggiunto". Così otterrai delle descrizioni più dinamiche.

  • Bonus track: chiedete a qualcuno di revisionarlo. Vi fornirà un feedback neutrale, un punto di vista esterno, su come migliorarlo.


Ora che hai completato il tuo curriculum, sei pronto per inviarlo. Ma a chi? Come trovare la giusta occasione? Teresa ci ha indicato delle piattaforme specificamente dedicate al mondo dei Climate Jobs.


In particolare ci ha suggerito ClimateRecruit.eu, di cui è founder.


La piattaforma offre due risorse molto utili:


  • Climate Recruit Job Boards, tramite cui è possibile accedere ad altre piattaforme di ricerca lavoro legate ai climate jobs e provenienti da tutto il mondo


  • Climate Recruit Resources, dove puoi trovare varie organizzazioni, community e risorse legate al mondo dei Climate Jobs


Secondo Teresa, infatti, la parola chiave per chiunque voglia approcciarsi a questo mondo è: network, network, network!. Le referenze sono di gran lunga la prima fonte di assunzione per le aziende. Fai sapere alla tua rete che sei in cerca di lavoro e ampliala, diventando parte di comunità e gruppi con i quali ti identifichi!


Grazie anche a questi suggerimenti, siamo sicuri che sarà più facile per te arrivare al primo colloquio!


Ma non è tutto, la recruiter ci ha parlato anche di come prepararsi al meglio per questo appuntamento:


Questo vale per tutti i settori. Preparatevi accuratamente al colloquio facendo ricerche sull'azienda, sulle persone che incontrerete e su come i loro valori si allineano con i vostri.


Anticipa le domande più comuni per un colloquio. Ad esempio: perché si è candidato per questo ruolo? Quali sono i suoi punti di forza e quelli da migliorare? Può ricordare una situazione lavorativa difficile e come l'ha risolta? Qual è stato il suo impatto più significativo nel suo ruolo attuale o precedente? Quali sono le sue aspettative salariali?


Prendi in considerazione l'utilizzo di strumenti di intelligenza artificiale, come Interviews by AI, che genera domande realistiche per il ruolo specifico in base alla Job description.


Se ci sono competenze o requisiti che ti mancano, tieniti pronto a discutere su come pensi di acquisirle e su come la tua esperienza attuale possa tradursi in competenze utili a soddisfare tali esigenze.



Trova il tuo “Climate Career Sweetspot” con Claudia Geratz Msc | Positive Psychologist and Career Coach




Claudia Geratz | Positive Psychologist and Career Coach, sottolinea l’importanza di intraprendere una carriera nei Climate Jobs che si allinei con i tuoi punti di forza e ti possa portare gioia.


Sento di troppe persone che cercano di fare un copia e incolla del loro attuale lavoro in un Climate Job. Sebbene questa sia un'ottima opzione se ami ciò che fai e sei appassionato del tuo lavoro, potrebbe invece non essere la scelta migliore se al momento ti senti insoddisfatto e poco ispirato dalla tua carriera.


Un cambiamento di lavoro nel settore climatico, può anche essere un'opportunità per passare a un'area che potrebbe rivelarsi nuova, ma che è più in linea con i tuoi interessi e le tue passioni personali.


Claudia lavora con persone che utilizzano questa transizione di carriera come un’occasione per guardare alla loro vita e al loro lavoro in modo olistico, e creare un percorso di carriera che non solo sia significativo, ma che sia posizionato in quello che io chiamo "climate career spot”.


Trovare il proprio climate career sweetspot significa lavorare all'intersezione tra ciò che si è veramente bravi a fare, ciò che ci porta gioia e accende la nostra creatività, e ciò che è necessario fare nel mondo. Si rifà al concetto giapponese di Ikigai, ovvero qualcosa che dà a una persona un profondo senso di scopo, ma che ci fa anche sentire vivi e motivati.


Questo approccio si basa sui propri punti di forza. Aiuta le persone a identificare quali capacità e competenze professionali, accumulate fino ad oggi, sono trasferibili e applicabili alle soluzioni climatiche e sociali.


Claudia incoraggia le persone a scoprire i loro naturali punti di forza, a sfruttarli per sentirsi sicuri e felici al lavoro.


Grazie ad oltre 20 anni di ricerche, sappiamo che le persone che riescono a portare i propri punti di forza nel lavoro, riportano una maggiore soddisfazione, sono molto più impegnate e si sentono legate ai loro colleghi.


Dopo aver aiutato oltre 650 persone a scoprire e sfruttare i propri punti di forza, posso dire che sia davvero l'approccio principale che raccomando a chiunque voglia cambiare o accelerare la propria carriera.


Una volta conosciuto il tuo climate career sweetspot, puoi usarlo per scrivere delle lettere di presentazione significative e autentiche, aggiungendo la tua missione, i valori e i punti di forza al tuo CV. Brillerai davvero nei colloqui condividendo esempi di mansioni che mettano al centro i tuoi punti di forza e te stesso, al tuo meglio.


Supera Brillantemente il Colloquio: Cosa Dice L’HR Manager di @ Treedom Serena Bosco?




A Serena Bosco | HR Manager @Treedom, abbiamo posto tre semplici domande per fornire il punto di vista di chi, per lavoro, seleziona e sceglie candidati nel mondo dei Climate Jobs.


1) Quali sono le prime tre cose che guardi in un candidato durante un colloquio?


La Creatività nell'Approccio è fondamentale in un'azienda come Treedom, che valorizza

l'innovazione e l'originalità. Cerchiamo individui in grado di offrire soluzioni fuori dagli

schemi, che possano portare un contributo unico alle sfide dinamiche del nostro ambiente di lavoro. La curiosità e la sete di conoscenza sono altrettanto cruciali.


Cerco candidati che non solo portino competenze tangibili, ma che siano aperti a un continuo processo di apprendimento. La capacità di adattarsi alle sfide mutevoli del mondo del lavoro green è ciò che ci distingue, e la voglia di crescere e imparare è un segno di impegno autentico.


Infine, l'impegno verso la sostenibilità personale è un requisito essenziale. Non vogliamo solo professionisti competenti, ma persone che abbraccino uno stile di vita sostenibile. Durante la fase di selezione, per questo, cerco di capire come i candidati incorporano la sostenibilità nella loro vita quotidiana, in quanto credo che questo sia un riflesso diretto del loro impegno nei confronti dei valori fondamentali di Treedom.


2) Passione vs esperienza: le persone devono provenire da una posizione legata al

cambiamento climatico per compiere un passaggio di carriera o no?


La passione come motore del cambiamento è ciò che ci spinge avanti. Accogliamo con

entusiasmo coloro che credono con passione nella possibilità di combattere il cambiamento climatico, ma riconosciamo che la passione da sola potrebbe non essere sufficiente. Siamo altrettanto interessati a individui con una mentalità aperta, pronti a imparare e a crescere.


D’altro canto l'esperienza è un ponte verso l'innovazione: mentre apprezziamo le

esperienze dirette nell’ambito della sostenibilità ambientale, siamo aperti a menti fresche con nuove prospettive.


Crediamo che l'equilibrio tra la passione e l'esperienza porti alla creazione di soluzioni innovative e pratiche. Alla fine Treedom nasce proprio da questa combinazione: un’idea innovativa e semplice che permette a tutti di fare concretamente qualcosa per l’ambiente.


3) Come gestisci il bilanciamento tra la tua vita professionale e personale, e come pensi che questa abilità possa contribuire al tuo successo nel nostro ambiente di lavoro?


Il mio approccio al bilanciamento tra vita professionale e personale è come una coreografia ben orchestrata. Trovo ispirazione nella vita di tutti i giorni, alimentando la creatività e la resilienza che porto nel mio ruolo.


Saper delegare è la chiave, come un direttore d'orchestra che assegna i compiti giusti alle persone giuste. Essere organizzato è fondamentale, garantendo che ogni aspetto della mia vita abbia il giusto spazio e tempo. Questo equilibrio migliora non solo la mia produttività ma contribuisce anche a creare un ambiente di lavoro positivo e ispiratore per gli altri.


Credo profondamente che una vita appagante si traduca in un lavoro più significativo e motivato. In un mondo così frenetico, trovare equilibrio tra professione e vita personale è essenziale per il nostro benessere e la nostra crescita, e questo equilibrio si riflette positivamente nelle dinamiche del nostro ambiente di lavoro.


Infine, la testimonianza di chi ha già percorso questo cammino: Laura Renfroe, Senior Product Marketing Manager @ Planet Labs

Per concludere il cerchio abbiamo deciso di dare spazio a chi questo percorso l’ha realmente vissuto sulla propria pelle. Laura Renfroe | Senior Product Marketing Manager @Planet Labs, ci ha fornito 3 tips veramente interessanti:


Stabilire quali aspetti considerare maggiormente per il ruolo al quale ti candidi


Nessun lavoro copre tutte le tue priorità, quindi la mia prima raccomandazione è di identificare le 1-3 cose principali a cui dare maggiormente peso per questo ruolo. Qualcosa che sia specifico in questo capitolo unico della tua vita professionale.


Ecco alcuni esempi di ciò che potresti considerare:


  • Imparare il mestiere (focus del ruolo)

  • Acquisire conoscenze di settore (attenzione al cliente, al prodotto o al mercato)

  • Impatto sul clima (o impatto per una determinata popolazione o settore climatico)

  • Compenso

  • Leadership ispirante o modelli di riferimento

  • Equilibrio vita-lavoro

  • Opportunità di promozione o di crescita

  • Team collaborativo

  • Manager autorevole

  • ecc.


Inizia a suddividere queste caratteristiche lavorative in "belle da avere" e "necessarie da avere". Quindi, riduci l'elenco dei requisiti necessari a poche caratteristiche che sono le più importanti per te in questo momento della tua carriera e della tua vita.


Questi sono i tratti della tua stella polare nel percorso di ottimizzazione della ricerca di lavoro. Ora che li conosci, puoi condividerli apertamente con i team di assunzione per aiutarli a capirti meglio (cosa che apprezzano molto!)


E puoi usarli come filtro per decidere quali opportunità non sono adatte a te in base a questi criteri. (Nota: se questi tratti non sono in linea con la tua sensazione istintiva o con l'entusiasmo per un'opportunità, è il momento di rivedere l'esercizio precedente).



Raccontare la propria carriera


A volte, quando raccontiamo la nostra esperienza lavorativa in un colloquio, può sembrare una pallina da flipper che rimbalza da tutte le parti. Mi sono trovata in questa situazione in almeno un paio di colloqui, finché un amico mi ha dato un ottimo consiglio. “Metti in chiaro la tua storia.Cerca di capire in che modo la tua esperienza è servita per ottenere questa opportunità. Raccontate la storia in modo tale che il team di assunzione veda questa fase come il naturale passo successivo".


C'è un motivo per cui state cercando di fare questo cambiamento. Prendetevi del tempo per spiegare da dove nasce il vostro desiderio di lavorare nel settore del clima e come le vostre esperienze passate vi hanno portato a questa opportunità.


Tenete presente che probabilmente non si tratterà solo di esperienze lavorative, ma anche di esperienze di volontariato e di vita. Questo aggiunge una dimensione alla vostra storia, quindi non abbiate paura di includerla!


Dimostrare un reale interesse, non limitarsi a parlarne


L'azione dice molto di più sulla vostra attitudine e passione che non il semplice parlarne. Ad esempio, intraprendere volontariato qualificato, a favore di un’organizzazione legata al clima, ha una serie di vantaggi:


  • Trarrai direttamento giovamento qualsiasi organizzazione locale, causa o comunità climatica tu sostenga

  • Puoi testare la tua ipotesi che questo settore/ambito di lavoro sul clima sia adatto alle tue competenze.

  • Incontri persone che la pensano come te e che sono interessate a questa particolare causa climatica. (networking senza sforzo!)

  • acquisisci un'esperienza pratica di cui parlare durante i colloqui e da applicare a ruoli futuri.


Per trovare opportunità di volontariato puoi rivolgerti alle organizzazioni locali che si occupano di clima, oppure consultare siti come Patagonia Action Works e iniziative come Seed Consulting Group. Sono ottimi modi per trovare cause e progetti da sostenere.


Seguire un corso o iscriversi a una borsa di studio sul clima è un altro ottimo modo per segnalare la propria conoscenza e dedizione all'azione per il cambiamento climatico. Programmi come la Climatebase Fellowship (che ho frequentato e che consiglio vivamente) e la Terra.do fellowship sono un ottimo modo per creare uno slancio, una rete e una conoscenza di base per molti degli aspetti dell'azione contro il cambiamento climatico.


Soprattutto, ricordate che ognuno ha qualcosa da portare al movimento per il clima. Anche se non avete un'esperienza diretta, porterete una prospettiva unica grazie alla vostra esperienza personale e professionale. La vostra prospettiva aggiungerà una nuova dimensione e diversità, arricchendo qualsiasi squadra di cui farete parte.


In conclusione, le opportunità per intraprendere una carriera nei climate jobs sono molto ampie. Noi, grazie anche all’aiuto prezioso delle nostre Guest, abbiamo delineato un percorso che possa essere d’ispirazione e aiuto per chiunque voglia approcciarsi a questo mondo. Non è soltanto una professione, ma è la possibilità di intrecciare la propria storia con quella del futuro del pianeta. La volontà di allineare i propri valori ad una causa socialmente fondamentale, fanno dei climate jobs una ghiotta occasione da sfruttare al meglio.


29 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

תגובות


bottom of page