top of page

Pure Air Zone: la soluzione al paradosso del farmacista



Sicurezza in farmacia: il paradosso del farmacista


Parliamo del paradosso del farmacista. Tutti ne conosciamo uno, magari dietro casa, quella persona che sembra avere sempre la risposta pronta per tutto ciò che riguarda la salute e il benessere. A volte ci fidiamo di lui più che del medico.


Le statistiche lo confermano. Un sondaggio condotto dalla National Community Pharmacists Association ha riscontrato che oltre l'80% degli americani ritiene che i farmacisti siano altamente competenti e forniscano consigli sanitari preziosi. In Italia, secondo l’ultimo rapporto di Federfarma, l’80,1% delle persone ha un rapporto fiduciario con il proprio farmacista.


È quindi fondamentale che stiano in salute. Ma ti sei mai fermato a pensare a quanti rischi corrono?

Sorprendentemente, nonostante siano le persone più spesso consultate proprio sul tema della salute, i farmacisti sono anche tra le più esposte ad una serie di rischi, proprio per la salute.

È quello che chiamiamo il paradosso del farmacista.


Le verità nascoste sui farmacisti


Essere un farmacista non è facile, come molte altre professioni che comportano l'interazione con il pubblico.


Più che in ogni altro luogo, il rischio di contagio da parte dei clienti è molto alto: come gli ospedali, le farmacie sono infatti luoghi da cui transitano persone malate.


La qualità dell'aria che si respira in farmacia è un altro bel problema. L’aria outdoor è sempre più inquinata, e l’aria indoor, dove le sostanze inquinanti ristagnano (per non parlare delle sostanze che potrebbero essere emesse da prodotti igienizzanti o dai materiali e dalle finiture degli arredi) è a dalle 5 alle 10 volte più inquinata.


Va aggiunto il fatto di stare in piedi per lunghi periodi di tempo, la necessità di essere sempre attenti e concentrati, di interagire con il pubblico. Sono solo alcune delle cause di stress a cui sono sottoposti i farmacisti. Questi fattori possono causare problemi di salute, come mal di testa, irritazioni alla gola e alle vie respiratorie, stanchezza e persino problemi di postura.


Chiude il cerchio la manipolazione di farmaci che potrebbero essere stati toccati da persone infette. La sicurezza in farmacia dunque è un tema più che attuale, ben oltre il perimetro della pandemia.



Un nuovo standard di benessere in farmacia: Pure Air Zone


A fronte di questo paradosso, Pure Air Zone - un nuovo standard di qualità dell’aria basato su biotecnologie - può essere davvero di grande aiuto, sia verso i “clienti interni” - lo staff - sia verso i “clienti esterni” - i pazienti. Può rappresentare una nuova era della sicurezza in farmacia.


Usando le parole di Achille Bonandrini, titolare di una delle prime farmacie Pure Air Zone a Milano, “La qualità dell'aria è ora completamente diversa. Pure Air Zone ci ha permesso di sentirci più sicuri. Abbiamo lavorato con maggiore tranquillità e lo abbiamo trasmesso anche ai nostri clienti, che a loro volta vengono a trovarci più volentieri.”





In effetti, dal punto di vista di chi gestisce una farmacie, offrire ai propri dipendenti aria pulita porta con sé una serie di vantaggi:


  • Protegge lo staff dai rischi di contagio riconducibili ai pazienti, facendoli inoltre sentire al sicuro

  • Offre un ambiente di lavoro più sereno che ha impatto sulla motivazione del personale

  • Attrae i migliori talenti, offrendo loro una nuova forma di welfare

  • Garantisce la continuità produttiva dell’attività: staff in salute = copertura dei turni


I vantaggi sono ancora più consistenti, spostando il focus non solo sullo staff, ma anche su clienti e pazienti:


  • Offre un servizio in più, totalmente distintivo, oltre a farmaci e prodotti: aria pulita

  • Garantisce una shopping experience migliore, quindi probabilmente più lunga (--> aumento scontrino)

  • Va incontro al favore di una fetta sempre crescente della domanda, che predilige acquistare nei negozi impegnati nella sostenibilità.


Aria pulita plug and play. Più semplice che prendere le vitamine


Pure Air Zone è un servizio di purificazione dell'aria plug and play, facile da installare e con un basso consumo energetico. Inoltre, il servizio offre la possibilità di monitorare la qualità dell'aria in tempo reale e di mostrare ai clienti della farmacia che è in atto un servizio di aria pulita.


Quest’ultimo aspetto, la sostenibilità e la visibilità delle iniziative virtuose delle farmacie, è stato a lungo un grosso nodo, anche oltre la sicurezza in farmacia. Vale la pena sottolineare che alcune farmacie adottano pratiche ambientali sostenibili. Poche però hanno i mezzi e le risorse per raccontarlo al proprio pubblico.


Per questo, abbiamo integrato nella suite Pure Air Zone una serie di servizi di marketing, tra cui un kit di materiali e strumenti già pronti per raccontare a tutti, staff medico e pazienti, il servizio di aria pulita Pure Air Zone.


Dati di FIP suggeriscono che il 76% dei clienti si rivolge al proprio farmacista anche per consigli sull’assistenza respiratoria e il 50% dei farmacisti non si sente pronto. Pure AIr Zone è un’ottimo strumento di divulgazione per creare una maggiore e più diffusa cultura sull’importanza della qualità dell’aria.








40 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comentários


bottom of page