top of page

Molon Labe: il valore e il dovere di provarci

480 AC, Leonida pronuncia questa frase, letteralmente: “venite a prenderle”, alla richiesta di Serse di consegnare le armi, conscio di star mandando il suo manipolo di 300 uomini (più o meno secondo la leggenda) contro le sterminate orde dell’esercito persiano.

Gli Spartani riusciranno a difendere le Termopili solo per pochi giorni, prima che i numeri infinitamente maggiori di Serse prendano il sopravvento. Ma…

Leonida e l'inquinamento

Appena un anno dopo, però, nel 479 a Platea, le poleis greche, finalmente riunite e riorganizzate, riescono a sconfiggere le armate Persiane e a salvare la piccola Grecia.


Spesso, parlando di cambiamento climatico e inquinamento dell’aria, si sente dire:


“Non cambierete il mondo”


“Non sarai certo tu a fare la differenza”


"È solo una goccia nel mare"


Forse è vero, ma è mio dovere provarci, perché i miei sforzi di oggi, come insegna l’impresa spartana, hanno un valore e avranno valore per le generazioni successive.


Come infatti la sconfitta spartana ha condotto a una futura vittoria,

le nostre azioni, anche se non sembrano trovare riscontro, anche se possono sembrare minime, hanno un effetto concreto, dando entusiasmo ad altri che verranno dopo di noi, per combattere più forte verso l’obiettivo comune.


Gli spartani non hanno visto la vittoria. Forse noi non faremo in tempo a vedere un mondo in cui l’aria pulita sia un diritto di tutti. Ma le nostre azioni di oggi possono consegnarlo ai nostri figli.


L’inquinamento: il moderno esercito di Serse


Erodoto riporta come l’esercito di Serse “oscurasse il sole con le frecce”, tanta era la sua vastità. Oggi il mostro che oscura il cielo è l’inquinamento, e stavolta minaccia di inghiottire non solo la Grecia ma tutto il mondo.


E se possiamo imparare qualcosa dalla vittoria Pan-Ellenica di 2500 anni fa, è che non possiamo sconfiggere il mostro da soli. È necessario unirsi, dimenticare le divisioni, per far fronte comune e vincere quella che è a tutti gli effetti la battaglia più importante, quella per il futuro del nostro pianeta.


Il dovere di provarci

Legge morale Spartana e inquinamento

E anche se la tattica militare avrebbe suggerito altro, se la logica li condannava, se il raziocinio e l’istinto di sopravvivenza gridava loro di scappare, gli spartani hanno difeso strenuamente le Termopili, obbedienti alla legge morale a cui avevano giurato di obbedire.

Lo dovevano ai loro figli, alle loro mogli a casa, ma in un certo senso anche a noi che siamo venuti dopo, figli della cultura greca, preservata da quell’eroico sacrificio.


Ugualmente noi lo dobbiamo, alle future generazioni, ai nostri figli e nipoti, a chi verrà dopo e imparerà da noi. È nostro dovere lasciargli un mondo migliore in cui vivere.


Become a hero, a Pure Air Hero.


Facciamo una chiaccherata?




57 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page