top of page

Qualità dell'aria: il killer silenzioso che minaccia la produttività

Ogni CXO ha passato qualche ora seduto a fissare il vuoto chiedendosi come massimizzare la produttività della propria organizzazione. E poiché hai già pensato a un milione di modi diversi per risolvere il problema, ecco un piccolo suggerimento per te: migliora la qualità dell'aria indoor.


Un tema spesso trascurato. Ma - molto studi lo hanno dimostrato - una scarsa qualità dell'aria sul posto di lavoro può portare a una riduzione delle funzioni cognitive, a una minore concentrazione e a una minore produttività dei dipendenti. Questo finisce per neutralizzare gli sforzi e gli investimenti in strumenti e iniziative di ultima generazione per migliorare la produttività. Un gran peccato e uno spreco di risorse.


Il legame tra qualità dell'aria e le funzioni cognitive


Sonnolenza e lentezza: perché la scarsa qualità dell'aria è il vero killer della produttività

A che cosa serve avere persone talentuose e intelligenti che lavorano ai tuoi progetti, se per metà del tempo sbadigliano, hanno la mente annebbiata e si distraggono facilmente?


Una ricerca condotta dalla Harvard T.H. Chan School of Public Health rivela che la qualità dell'aria all'interno di un ufficio ha un'influenza sostanziale sulle funzioni cognitive, sui tempi di risposta e sulla capacità di concentrazione dei dipendenti. Lo studio ha rilevato che l'aumento delle concentrazioni di particolato fine (PM2,5) e i tassi di ventilazione più bassi sono associati a tempi di risposta più lenti e a una minore precisione nei test cognitivi [1][2].


Inoltre, è stata osservata una riduzione delle funzioni cognitive a concentrazioni di PM2,5 e CO2 che si trovano comunemente negli ambienti indoor. Questi risultati evidenziano gli effetti dannosi della scarsa qualità dell'aria sulla velocità di ragionamento e sulla produttività dei dipendenti.


L'impatto è anche finanziario e incide sul datore di lavoro

Infatti l'aria inquinata può - alla lettera - soffocare la tua azienda


Immagina che ogni tre passi fatti per raggiungere la cima di una montagna, tu sia costretto a fare un passo indietro. Invece di concentrarti su arrivare più velocemente alla vetta, dovresti concentrarti su non perdere terreno. Questa è l'esatta metafora della perdita economica causata dalla cattiva qualità dell'aria.


Oltre all'impatto diretto sul benessere dei dipendenti, la scarsa qualità dell'aria comporta anche costi monetari. Uno studio stima che le perdite di lavoro dovute alla salute e alla scarsa produttività costino ai datori di lavoro statunitensi oltre 260 miliardi di dollari all'anno [3].


Viceversa, investendo solo 40 dollari per persona all'anno per migliorare i sistemi di ventilazione, i datori di lavoro possono recuperare da 6.000 a 7.000 dollari per persona ogni anno in termini di maggiore produttività, dimostrando un sostanziale ritorno sull'investimento. Queste cifre sottolineano i vantaggi finanziari derivati dal dare priorità alla qualità dell'aria sul posto di lavoro.



Creare un ambiente di lavoro sano e produttivo


Vuoi liberare il potenziale nascosto delle tue risorse? Falle respirare meglio


Prova a scattare una foto di un bel posto, con un vecchio telefono, con una cattiva illuminazione, magari quando è pieno di gente e di traffico.

Ora scatta la stessa foto con una fotocamera professionale, mentre i colori e la calma dell'alba sprigionano appieno la loro bellezza.

È lo stesso posto, ma non la stessa foto.


Aria pulita: una strada per far risplendere il tuo team


Riconoscere l'impatto della qualità dell'aria sulla produttività, è il primo passo per migliorarla. partendo dalla salute e al benessere dei propri dipendenti.


Il monitoraggio regolare della qualità dell'aria, l'adozione di tecnologie per la misurazione degli inquinanti e l'implementazione di sistemi di ventilazione efficaci sono passi fondamentali per creare un ambiente di lavoro sano e produttivo.


Inoltre, promuovere la consapevolezza dei dipendenti sull'importanza di una buona qualità dell'aria indoor e incoraggiarli ad adottare pratiche salutari, può contribuire a creare un ambiente di lavoro positivo.

clean air better productivity

La lente con cui osservare l'altra faccia della luna

Per migliorare la qualità dell'aria e aumentare la produttività, i proprietari delle aziende possono adottare diverse misure.

  • Prima di tutto, è fondamentale garantire una ventilazione adeguata. Aumentare il tasso di ventilazione e mantenere livelli ottimali di anidride carbonica (CO2) può migliorare significativamente le prestazioni cognitive [4].

  • Inoltre, è stato dimostrato che l'inserimento di verde e piante negli uffici migliora la soddisfazione e la produttività. Ci rendiamo conto che far crescere una foresta nella stanza del tuo ufficio può essere...difficile e ingombrante! Per questo...leggi il punto che segue.

  • In terzo luogo, diventare una Pure Air Zone potrebbe essere la soluzione definitiva; è come piantando una foresta nei tuoi spazi di lavoroL'aria pulita come chiave di successo per aumentare i tuoi profitti.

Aria pulita = chiave di successo per aumentare la tua competitività


Se quindi conduci un'azienda, comprendere l'urgenza di affrontare la scarsa qualità dell'aria sul posto di lavoro è fondamentale per massimizzare la produttività e garantire il benessere di chi ci lavora. La tecnologia ormai è disponibile e accessibile. Al costo di un caffè a dipendente al giorno. (Proprio così. Ci crederesti? ;-) Clicca sul banner qui sotto per saperne di più.)




6 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page